Storia di Oslo

SEARCH HOTELS


Arrival
Departure

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili a visitare Oslo

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti



Storia di Oslo


Oslo venne fondata nel 1048 ad opera del re Harald Hardrade (detto il “monarca severo” e considerato l’ultimo grande sovrano vichingo di Norvegia), ma fu solo nel 1314, durante il regno di Hakon V che la città divenne capitale del paese.
A partire dal 1536 la Norvegia entrò a far parte di un’unione con la Danimarca e la città perse il suo ruolo di capitale.
Nel corso dei secoli la città fu più volte distrutta da incendi ma venne sempre ricostruita. Nel 1624, a seguito di un incendio particolarmente devastante, il re danese Cristiano IV decise di riedificarla in un nuovo sito nella zona di Akershus e di rinominarla Christiania. Il re ordinò che la nuova città fosse costruita il più possibile con pietra e mattoni e dispose la realizzazione di ampie strade con intersezioni ad angolo retto per evitare la propagazione del fuoco.
I primi anni del XVIII secolo videro accrescere la prosperità di Christiania, che ebbe un forte incremento della popolazione e un grande sviluppo economico, grazie soprattutto all’esportazione del legno.
A seguito delle guerre Napoleoniche, la Danimarca perse la Norvegia e conseguentemente, il 17 maggio 1814, Christiania diventò capitale della nazione.
Nel corso del XIX secolo, grazie anche al felice periodo economico, vennero costruiti molti edifici pubblici, tra cui il Palazzo Reale, l’Università, il Parlamento, il Teatro nazionale e molti altri.
Nel 1925 la città tornò a chiamarsi con il proprio nome originale di Oslo.

 

Luoghi imperdibili a Oslo

- Oslo Opera House

- Oslo Radhus

- Fortezza di Akershus

- Museo Munch

- Penisola di Bygdoy

- Parco Vigeland