La Penisola di Bygdoy a Oslo

SEARCH HOTELS


Arrival
Departure

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili a visitare Oslo

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti



La Penisola di Bygdoy a Oslo



Bygdoy è un quartiere residenziale di Oslo, situato su una penisola, che vanta alcune delle principali attrattive della città. Qui si trovano cinque grandi musei dedicati, per la maggior parte, alle attività marinare della Norvegia nonché frequentatissime spiagge e lunghe piste ciclabili. Nonostante si trovi solo a pochi minuti dal centro di Oslo, Bygdoy ha conservato un'atmosfera campestre ed è un luogo estremamente piacevole per delle passeggiate. Da aprile a ottobre, i collegamenti sono assicurati da un servizio di traghetti in partenza dal molo 3 di fronte al Municipio, la traversata dura 15 minuti. In alternativa, è possibile raggiungere Bygdoy con l’autobus n° 30 che impiega circa 20 minuti. Tra i musei della penisola meritano particolare attenzione:

Norsk Folkemuseum

Il museo folkloristico norvegese è una tappa obbligata per comprendere le tradizioni di questo paese. Si tratta di uno dei musei all’aperto più grandi d’Europa e ospita ben 155 case tipiche provenienti da ogni angolo della Norvegia. In estate si svolgono molte attività come i laboratori artigiani e le danze tradizionali e oltre a ciò si possono provare i sapori delle cucine locali. Il museo ha un ricco programma di mostre temporanee che vanno dai costumi tradizionali, alla cultura sami, (riguardante la popolazione nativa del nord Europa), all’arte popolare, oltre a esposizioni di strumenti musicali, giocattoli, collezioni d'arte, artigianato e molto altro ancora. Ogni anno, poi, nel periodo natalizio vengono allestiti i caratteristici mercatini di Natale.
www.norskfolkemuseum.no

Museo delle navi vichinghe (Vikingskipshuset)

La maggiore attrazione di questo museo è costituita da tre navi vichinghe, la nave di Oseberg, la nave di Gokstad e la nave di Tune, tra le meglio conservate al mondo. La più solenne è la Oseberg,che, decorata sulla poppa e sulla prua con sculture raffiguranti un drago e un serpente, necessitava di ben trenta rematori per la navigazione.
Le imbarcazioni, ritrovate nel fiordo di Oslo, furono seppellite più di 1100 anni fa in tre grandi cumuli funerari con lo scopo di trasportare i loro proprietari, presumibilmente i reali dell’epoca, nel mondo dei morti. Un filmato mostra le condizioni in cui i relitti sono stati recuperati, trattati per assicurarne il mantenimento e poi ricostruiti scrupolosamente.
Il museo espone inoltre eccezionali reperti come piccole barche, slitte, un carro, tessuti di epoca vichinga e attrezzi di vario genere che avrebbero dovuto fornire alle anime dei defunti tutto il necessario per l’esistenza nel Walhalla, l’aldilà vichingo, in cui i guerrieri passano l’eternità combattendo, morendo e resuscitando alla sera.
Potrete anche visitare il cantiere navale dove viene fabbricata, secondo tecniche millenarie, una nave vichinga.

Nave vichinga


Luoghi imperdibili a Oslo

- Oslo Opera House

- Oslo Radhus

- Fortezza di Akershus

- Museo Munch

- Penisola di Bygdoy

- Parco Vigeland